Home > La mia vita > Un giro a Valpelline, ma la batteria non tiene più…


Un giro a Valpelline, ma la batteria non tiene più…

Pubblicato da
Condividi:
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

 

Un percorso nuovo, che credevo più difficile. Una vallata che a me piace davvero tanto. E la batteria della mia e-bike che non regge oltre 15 km: che sia morta?

Sabato scorso abbiamo deciso di andare in bici a Valpelline. Per me si è trattato di una nuova meta, che in auto avevo raggiunto già in moltissime occasioni, per lo più culinarie: ho conosciuto il paese, infatti, grazie al ristorante Il Vecchio Suisse (ora chiuso), poi ci sono tornato tante volte per la sagra della Seupa e per il Triangolo gastronomico. Adesso, anche in bici.

Sull’itinerario questa volta ho poco da scrivere: siamo saliti da Viale Gran San Bernardo, a Variney abbiamo imboccato la regionale e l’abbiamo percorsa fino a Valpelline. Ci siamo arrivati in poco più di un’ora, molto prima del previsto — ed erano solo le undici del mattino, troppo presto per pranzare! —, così abbiamo deciso di proseguire ancora fino a Ollomont.

E qui ho avuto la sgradita sorpresa: dopo soli 15 chilometri percorsi tutti con la pedalata assistita attivata — in alcuni tratti anche a livello 2 per affrontare salite più impegnative — la batteria della Myatu mi ha abbandonato! Ora, è vero che ho mantenuto appunto il motore inserito per tutto il percorso, ma francamente 15 km sono davvero un’autonomia irrisoria. Specie perché il costruttore la dava per oltre 25, e certamente non solo in pianura… Mi sono allora convinto che sia praticamente “morta”, dopo appena un anno di vita.

Ma la causa credo di essere proprio io… Non molto pratico di questi “aggeggi”, lo scorso inverno ho lasciato la batteria inserita nella bici e quest’ultima in garage al freddo per molti mesi, senza usarla: la conseguenza è stata che si è rovinata. Innanzitutto, il livello di carica non viene più rilevato correttamente dal computer della bici, così su cinque tacche dell’indicatore dopo appena due la batteria è già scarica. In secondo luogo, non tiene più impegnando un po’ seriamente il motore: ho percorso più di 60 km per arrivare a Settimo Torinese, ma non ne ho fatti più di 15 a Valpelline, con evidente differenza nell’uso della pedalata assistita.

Dovrò, quindi, acquistare una batteria nuova oppure rigenerare questa, magari aumentandone la capacità — visto che nella nostra Valle praticamente tutti gli itinerari prevedono salite impegnative… —: a tal proposito ho trovato un negozio che si occupa proprio di questo, a Saint-Christophe lungo la superstrada. Non posso più rischiare di restare senza motore dopo così pochi chilometri, di fatto limitando tantissimo la scelta dei percorsi da seguire! Vi terrò informati.

Ah, è sottinteso che, senza motore, a Ollomont non ci siamo andati, e da Valpelline siamo tornati a casa…

Statistiche del percorso

Distanza percorsa28,73 kmAltitudine minima617 m
Tempo di corsa01:40:52Altitudine massima1083 m
Velocità media17,1 km/hRitmo netto00:03:31 tempo/km
Velocità massima45,3 km/hTempo totale02:19:09

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.