Home > Rubriche > A spasso nel tempo > Lucciole per lanterne
(I feel good)


Lucciole per lanterne
(I feel good)

Pubblicato da
Condividi:
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

 

Una volta c'erano le lucciole? Oppure si tratta solo di una leggenda metropolitana? E come si poteva scambiarle per lanterne? Eccesso di alcoolici?

"I feel good" significa, a spanne, io mi sento bene: è quello che rispondono di solito gli ubriachi a chi chieda loro come si sentano (sfilza di congiuntivi). Qua, nella Valle di lacrime, un tempo Valle d'Aosta, non so se siano mai esistite le lucciole... Ma di lanterne, quante ne vuoi!

Ieri ho telefonato al Consorzio pesca. L'esercizio della pesca è consentito, in zona rossa, solo nel comune di residenza. Quindi se nel tuo comune non c'è un corso d'acqua con dentro almeno qualche pescetto, affari tuoi, non peschi.

Il Governo dei Mediocri ha stabilito che un'attività individuale, financo solipsistica, per antonomasia, come l'attività alieutica, possa essere fonte di contagi... Per chi?

Facciamo qualche esempio:

I) forse potrei contagiare i sassi del greto del torrente, oppure i fili d'erba sulle sponde... o magari l'acqua stessa medesima e tale

2) potrebbe esserci il rischio di contagiare una trota, o anche più d'una, per non parlare delle esche: camole del miele o lombrichi, povere bestie!

3) forse il rischio è legato all'incontro con altri bipedi alieutici... Ma chi conosce un po' il mondo dei pescatori sa che nessuno di noi muore dalla voglia di incontrare, su un torrente o sulla riva di un lago, qualche suo simile... Che, in quel caso, è piuttosto un concorrente, un "competitor" come si strafalciona oggidì.

Sempre più si ha la sensazione (netta, devo dire) che il Governo dei Mediocri scambi lucciole per lanterne, seta con gli stracci, micro-Regioni con grandi agglomerati umani, indicatori aritmetici astratti con segnali concreti di pericolo. A riprova basta osservare il fatto che saremo zona rossa ma coi negozi aperti... Quindi?

Quindi si tratterà di una zona rossiccia, di una realtà sfumata, fatta di luci e ombre, poco chiara, confusa... come sei confuso quando hai bevuto troppo e scambi lucciole per lanterne, appunto... Oppure fai il ministro.

I feel good, dunque? No, io non feelo tanto guud, oggi. E non solo, anzi non tanto, per la questione-pesca, in sé risibile se paragonata a tutti gli altri drammi legati alla gestione della pandemia. Sto poco guud perché penso che per ora, in tutto il Governo dei Mediocri e nelle sue emanazioni, i risultati migliori li sta portando a casa un militare: la sua divisa non mi genera la minima angoscia, anzi sono felice che sia un Alpino perché la Penna sul cappello è da sempre simbolo di capacità di arrangiarsi vittoriosamente, di concretezza e di pragmatismo, quindi ben venga.

La mia tristezza sta nell'ovvia considerazione che l'unico a meritarsi lo stipendio, in questo momento, è il generale Figliuolo (incasinato da scrivere!): uno che le lucciole le chiama lucciole e le lanterne, lanterne.

Per i Signori Ministri, invece, propongo il servizio civile volontario e gratuito, sino a fine legislatura. Poi tutti a casa, senza pensione ovviamente.

Ecco, se vedessi una cosa così, starei un po' più guuuuuuuud!

Dasvidania, artisti del mulinello!

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.