Home > Rubriche > Vivere dopo > La vedova


La vedova

Pubblicato da

 

 

CAMMINA svelta nella sera
con la borsa di plastica della spesa
e lo sguardo assente, lontano
dalla gente ignara
a ricordare il suo sogno
ed il suo grido di risveglio.
Raccontano di lei
che non ha pianto quando ha saputo:
ha abbracciato i suoi figli
con lo sguardo
che un tempo profumava di primavera.
Ha cercato sui loro volti
le linee di un amore ormai fuggito
ed ha servito sulla sua tavola
il coraggio di una vita non più sua.
Cammina ora con il volto pallido
con gli occhi limpidi
ed il sorriso aperto
rivolto all’attimo di amore
mai dimenticato
che sente ancora
accarezzare il suo corpo.
La sera
quando recita le sue preghiere
le anime dei suoi bambini
le cantano il loro amore.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.