Home > Attività professionale > DopoScuolA


DopoScuolA

Doposcuola DSA:
sostegno nello studio per bambini e ragazzi
con disturbi specifici dell’apprendimento

Il mio doposcuola si rivolge ai bambini e ai ragazzi con DSA. Si tratta di una proposta di lavoro individuale oppure in piccoli gruppi (massimo 4-5 partecipanti, preferibilmente – ma non necessariamente – che frequentino il medesimo anno di scuola), dove non ci si limita a «fare i compiti», ma si ha veramente l’opportunità di approfondire, rinforzare, esercitarsi e prepararsi a verifiche e interrogazioni, tutto con metodi e strategie specifici per i disturbi dell’apprendimento, grazie alla mia competenza ed esperienza proprio in questo campo.
Inoltre – aspetto caratterizzante del mio doposcuola – i ragazzi che abitualmente utilizzano il computer per lo studio possono avvalersi della mia esperienza in campo informatico e dei software compensativi per utilizzarli al meglio nello studio e nello svolgimento dei compiti.
Per ciascun alunno predispongo insieme ai genitori uno specifico percorso con obiettivi personalizzati, in base alla diagnosi di DSA e al Piano Didattico Personalizzato già predisposto dalla scuola.
I bambini e i ragazzi che sono stati diagnosticati da poco hanno la possibilità di trovare nel doposcuola una “guida” per affrontare al meglio le proprie difficoltà, acquisendo un metodo di studio adeguato e imparando ad utilizzare il computer come importante strumento compensativo.

Riassumendo, il Doposcuola DSA si caratterizza per la possibilità di:

  • svolgere i compiti e studiare da soli o in piccolo gruppo, con l’assistenza di un professionista specializzato nei disturbi dell’apprendimento;
  • rinforzare gli apprendimenti previsti dal PDP predisposto dalla scuola;
  • acquisire un metodo di studio adeguato;
  • lavorare con il computer e imparare l’uso dei principali software compensativi;
  • nel caso di lavoro di gruppo, confrontarsi con altri bambini o ragazzi che hanno le medesime difficoltà, in un’ottica di collaborazione e di peer tutoring.

Torna all’inizio