Home > Fatti & Avvenimenti > Musicanostra: un concerto in memoria di Pierangelo “Roccia” Sofia


Musicanostra: un concerto in memoria di Pierangelo “Roccia” Sofia

Pubblicato da
Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

 

Un memorial per ricordare il tenore mancato a causa del Covid, un’occasione per tornare sul palco. E il ricavato sarà devoluto in beneficenza.

ALMENO questa volta non scrivo di DSA o di bicicletta. Nell’inverno del 2019, dopo che si era conclusa la bella esperienza con i Villa Siberia, sono entrato a far parte del gruppo corale e strumentale Musicanostra — una realtà ormai ventennale ad Aosta —, diretto dal maestro Riccardo De Siena.

Abbiamo appena fatto in tempo a “imbastire” un concerto (che avrebbe messo insieme il coro e alcune voci dei Villa Siberia), che il Covid ha fatto irruzione nelle vite di tutti noi, bloccando anche l’attività del gruppo. Dopo alcuni tentativi falliti di rivederci e dopo l’estate 2021 fatta di incontri “a singhiozzo”, finalmente da settembre abbiamo ripreso le prove ufficialmente e al completo.

Adesso, abbiamo l’occasione di salire sul palco — la prima volta per me con questo gruppo —, dopo due anni di stop forzato. L’occasione è un concerto in memoria di Pierangelo Sofia, detto “Roccia”, tenore del coro La Vallée du Cervin, improvvisamente mancato nel marzo 2020 proprio a causa del Covid. Sul palco, insieme ai Musicanostra, salirà il coro CCS Cogne CRER.

Il concerto si terrà domenica 28 novembre, alle ore 17, presso il salone della parrocchia di Saint-Martin-de-Corléans. Potranno accedere unicamente gli spettatori dotati di Green Pass, indossando la mascherina. Durante l’evento sarà possibile effettuare un’offerta libera: il ricavato delle offerte sarà interamente devoluto in beneficenza.

I Musicanostra sono un gruppo formato da quattro voci — soprani, contralti, tenori e bassi — e da alcuni strumenti musicali: fisarmonica, basso e varie chitarre; in occasione del concerto ci sarà anche la batteria. Entrato come percussionista (bonghi, maracas, wind chime, triangoli, mezzaluna e quant’altro), ultimamente sono stato “convertito” a chitarrista, dunque al concerto suonerò, in base ai brani, sia le percussioni che la chitarra acustica.

Partecipate numerosi! Un paio d’ore di buona musica, con uno scopo lodevole, sono certamente l’occasione per trascorrere un pomeriggio in serenità e diverso dal solito.

Scaricate la locandina del concerto

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.