Home > Cose così > L’uccellino è volato lontano…


L’uccellino è volato lontano…

Pubblicato da

 

 

In due parole, vi spiego perché abbandono Twitter.

L’ALTRO giorno Twitter mi ha informato che sono trascorsi dieci anni dalla mia iscrizione. Beh, peccato davvero, perché proprio qualche giorno prima che mi ricordasse questo “compleanno” io avevo deciso di abbandonare questo social network.

Qualche tempo fa il social Twitter è stato acquistato, per una cifra spaventosamente enorme, da Elon Musk, il patron di Tesla, multimiliardario tra le persone più ricche della terra. Un’operazione di mercato apparentemente senza senso, da parte di una persona che di suo senso ne ha poco. Sono molti i motivi per cui Musk non mi è mai piaciuto, ma non sono importanti per questa mia decisione.

Semplicemente, non condivido per nulla la filosofia con cui ha deciso di gestire Twitter. Intanto, poco dopo l’acquisto, ha licenziato senza alcun motivo reale centinaia di ingegneri e tecnici che vi lavoravano da anni e che avevano contribuito al successo dell’uccellino azzurro.

In secondo luogo, ha deciso che, in nome di una presunta — ma tutta da dimostrare — maggiore libertà di espressione, qualunque controllo sul contenuto dei tweet venisse abolito, e che persone il cui account era stato bloccato per motivi di sicurezza potessero tranquillamente rientrare. L’esempio più eclatante è l’ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump: escluso da Twitter poiché lo aveva utilizzato per fomentare la rivolta contro il Congresso del gennaio 2021, adesso è stato riammesso.

Ripeto, lasciando stare tutto il resto dell’uomo Elon Musk che proprio non condivido, queste scelte su Twitter sono lontane anni luce dal mio modo di pensare un social network. Non ritengo giusto licenziare onesti lavoratori; non ritengo giusta l’assenza di un controllo su chi e che cosa venga pubblicato.

Pertanto, ho deciso di abbandonare Twitter. A dire il vero, senza troppe remore: su questo social ho appena 20 follower, che sono un niente rispetto ai 370 che ho su questo sito, ai 251 su Instagram e ai ben 770 su Facebook (311 sulla pagina professionale): segno che, in fondo, Twitter non è poi così diffuso tra la gente, che preferisce decisamente altri social.

Questo è stato il mio ultimo tweet, il 21 novembre:

Dunque, se qualcuno di voi lettori mi seguiva su Twitter, non lo faccia più: da oggi non mi troverà!


Iscrivetevi al mio canale Telegram per rimanere sempre aggiornati sugli ultimi articoli pubblicati su questo sito.

Iscrivetevi al mio canale YouTube per vedere i tutorial e gli altri video dedicati al mondo dei DSA.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.