Home > In evidenza > DSA & nuovo ciclo scolastico: le quattro cose importanti da fare


DSA & nuovo ciclo scolastico: le quattro cose importanti da fare

Pubblicato da
Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

 

Back to school – 1ª puntata

Mancano ormai poco più di due settimane all’inizio del nuovo anno scolastico. Ecco quindi una serie di articoli con i quali vi offro una mini-guida sulle cose da fare nei prossimi giorni al fine di arrivare al 13 settembre pronti e organizzati.

Non tutto quello che vi propongo in questa mini-guida ha uguale urgenza. Oggi inizio a suggerirvi le quattro cose più importanti, da fare il prima possibile, se siete genitori di ragazzi che si apprestano a iniziare un nuovo ciclo scolastico, dunque che stanno per iniziare il primo anno della scuola secondaria di primo o di secondo grado.

1. Consegnate la documentazione necessaria

La prima azione da compiere è assicurarsi che la nuova scuola abbia i documenti relativi ai vostri figli: in particolare, la certificazione che vi ha rilasciato il neuropsichiatra infantile successivamente alla diagnosi di DSA.

La scuola deve infatti conoscere nel dettaglio la situazione dei ragazzi, al fine di sapere per tempo quali presentano determinate difficoltà e avranno quindi bisogno di una particolare attenzione. Nel caso di alunni con DSA la certificazione costituirà la base per la predisposizione del nuovo PDP entro il mese di novembre, nonché per la messa in campo di una didattica personalizzata da parte degli insegnanti anche prima che il PDP sia pronto.

A proposito, vi consiglio di consegnare in segreteria anche il PDP dello scorso anno, che gli insegnanti potranno visionare per ottenere fin da subito spunti per la didattica da adottare, e che sicuramente verrà tenuto in considerazione per la realizzazione di quello nuovo. I docenti non hanno infatti il tempo necessario — si tratta di appena due mesi… — per conoscere a fondo i nuovi alunni, per cui si baseranno molto sulle osservazioni e sulle modalità di lavoro dei colleghi del ciclo precedente.

Per i ragazzini che iniziano la prima classe della scuola secondaria di primo grado la trasmissione della documentazione dalla scuola primaria dovrebbe essere automatica: di solito la segreteria trasmette a quella della nuova scuola il fascicolo con la documentazione clinica, il PDP e le note degli insegnanti. Assicuratevi solo, quindi, che la trasmissione sia avvenuta.

Non è invece così, normalmente, per i ragazzi che iniziano le scuole superiori: sta a voi dunque portare in segreteria tutto quanto ritenete necessario.

Tornate all’inizio

2. Aggiornate la certificazione

Al fondo della certificazione che rilasciano successivamente alla diagnosi di DSA, tutti i neuropsichiatri infantili riportano una frase di rito, con cui consigliano di effettuare una rivalutazione non prima di tre anni e, possibilmente, all’inizio di un nuovo ciclo scolastico.

La prima indicazione è ovvia se pensiamo che in meno di tre anni difficilmente il quadro clinico di un bambino o di un ragazzo si modifica in maniera così radicale da portare a risultati molto diversi negli apprendimenti. La seconda è importante perché ha lo scopo di fornire alla scuola una diagnosi attuale — e quindi realistica e affidabile — sulla quale il Consiglio di classe possa basare il nuovo PDP, con strumenti e misure che siano davvero adeguati.

Le indicazioni vanno naturalmente prese con le pinze e adeguate ai singoli casi. Se, ad esempio, vostro figlio è stato certificato nel corso della quinta primaria, va da sé che non sarà necessario aggiornare la diagnosi all’inizio della prima secondaria di primo grado! Se, invece, il bambino è stato diagnosticato in terza primaria vale la pena chiedere un aggiornamento all’inizio della prima media, e uno successivo all’inizio della prima superiore.

Per l’aggiornamento della certificazione non serve passare di nuovo attraverso il CUP dell’USL. È invece sufficiente contattare il neuropsichiatra infantile che ha già in carico vostro figlio e spiegare che volete una rivalutazione. I tempi saranno un po’ più brevi rispetto alla prima volta, ma ricordate che saranno comunque lunghi, dunque prima vi attivate e meglio è!

Tornate all’inizio

3. Chiedete un colloquio con il coordinatore di classe

I documenti sono stati trasmessi dalla scuola precedente, la certificazione è aggiornata o è in corso di aggiornamento: gli insegnanti della nuova scuola ora conoscono i vostri figli. Basta così? No. Vi consiglio di chiedere in segreteria, mentre consegnate la documentazione — o vi assicurate che sia pervenuta —, il contatto del coordinatore della classe in cui i vostri figli andranno, e di fissare un appuntamento.

Anche solo in una mezz’oretta di colloquio, potrete spiegargli in tranquillità (e, soprattutto, di persona) quali sono i disturbi diagnosticati, le difficoltà che il ragazzo ha incontrato nelle classi precedenti, le modalità di lavoro adottate dagli insegnanti, il metodo di studio utilizzato, gli strumenti compensativi di cui si serve e tutto quanto sarà necessario.

Quattro parole dette con calma, un confronto vis-à-vis valgono più di cento documenti che — non nascondiamoci dietro l’evidenza… — in ben pochi leggeranno a fondo.

Tornate all’inizio

4. Contattatemi!

Non dimenticate, infine, che io sono a vostra completa disposizione per accompagnarvi in ogni passo di questa transizione al nuovo ciclo scolastico. Posso vedere con voi se sia il caso di aggiornare la certificazione; posso accompagnarvi nei colloqui con i coordinatori di classe; posso contattare direttamente le scuole per introdurmi come tutor dei vostri figli e attivarne la “rete” di supporto.

Infine, ça va sans dire, sono pronto ad accompagnare i vostri ragazzi nel nuovo percorso scolastico, affiancandoli nell’affrontare le nuove materie e le maggiori richieste, nel trovare il metodo di studio più adeguato a ogni materia in base alle proprie difficoltà, nell’usare gli strumenti compensativi che saranno opportuni, specie quelli informatici.

Dunque, contattatemi!

Tornate all’inizio


Iscrivetevi al mio canale Telegram per rimanere sempre aggiornati sugli ultimi articoli pubblicati su questo sito.

Iscrivetevi al mio canale YouTube per vedere i tutorial e gli altri video dedicati al mondo dei DSA.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.